lavoro

Spett.le avvocato mi chiamo andrea campisi dalla prov.di ragusavolevo chiedere un’informazione riguardo il mio rapporto di lavoro:Sono stato assunto da un’azienda srl d’arredamento di genovail 17/06/2014 con regolare contratto a tempo indeterminatoinquadrato come direttore tecnico AD1.Il mio lavoro in questi 4 mesi si è svolto in vari posti dell’italia,cioèl’azienda dove presto servizio io mi ha inviato in varie regioni dell’italiaed europa (con appuntamenti prefissati) per acquisire commesse di lavoro.Da premettere che tutti i miei spostamenti sono stati finanziati dalla stessa. DOMANDA: Questa azienda non mi ha fornito nessun prospetto paga,ne retribuzionipaga o bonifico bancarioe non ha versato ad oggi nessun contributo inpsinoltre il 17/10/2014 risulto che io abbia firmato le mie dimissioni senza che io sappia niente di tutto ciò. Come devo comportarmi in merito a questa mia situazione? Grazie Distinti salutiAndrea

informazione

Buongiorno, Mi chiamo Giampaolo e ho 68 anni. vorrei chiedervi gentilmente un chiarimento in merito a una questione civile se è possibile! Questi giorni ho ricevuto una raccomandata A/R contenemnte una lettera di un avvocato che mi invitava a pagare una somma di denaro al suo assistito in merito ad un accordo tra me e il suo assistito che prevedeva uno scambio di oggetti di antiquariato; lui sostiene che tra noi cc’è stato un accordo (verbale) in cui io gli promettevo una macina antica in cambio di 2000 tegole antiche. in data 27 settembre questa persona si è presentata a casa mia con le tegole trasportate da dei trasportatori pretendendo in cambio tale macina; io non ero assolutamente d’accordo e non gli ho dato alcuna macina in cambio ma lui ha insistito per scaricare le tegole nel mio giardino e cosi gliele ho fatte scaricare. Dal momento che non gli ho dato l’oggetto che lui sperava di avere in cambio mi ha minacciato parecchie volte dicendomi che sarebbe andato da un avvocato e che ha pure dei testimoni pronti a testimoniare che tale accordo è stato fatto. Ripeto che io non gli ho mai promesso nulla in cambio delle tegole… in questa lettera mi chiede i soldi del trasporto delle tegole e le spese legali per la lettera inviata dal suo avvocato. cosa posso fare? Grazie in anticipo per la risposta e la disponibilità cordiali saluti Giampaolo Scopri istella, il nuovo motore per il web italiano. Istella garantisce risultati di qualità e la possibilità di condividere, in modo semplice e veloce, documenti, immagini, audio e video. Usa istella, vai su http://www.istella.it?wtk=amc138614816829636

Untitled

vi CHIEDEVO UN PARERE LEGALE SULLA POSSBILITA’ DA PARTE DI UN AZIENDA DI EFFETTUARE UNA TRATTENUTA SUPERIORE AL QUINTO, A FINI DISCIPLINARI QUALE PERDITA DI RETRIBUZIONE DELLA MALATTIA NON ESSENDO STATO TROVATO AL DOMICILIO DALLA VISITA FISCALE. DA SEGNALARE CHE IL CERTIFICATO E STATO CONVALIDATO DA VISITA ALL’INAIL IL GIORNO SUCCESSIVO ALLA VISITA FISCALE. CHIARISCO SONO UN DIRIGENTE MEDICO E SUL MIO STIPENDIO GRAVANO UN MANTENIMENTO DI 950 EURO UNA CESSIONE DI 500 E UN PIGNORAMENTO DI 140. SUUNO STIPENDIO DI CIRCA 3200, QUINDI METà DELLO STIPENDIO. DAL RESTANTE DEVO TOGLIERE 850 EURO ULTERIORE MANTENIMENTO A ALTRI DUE FIGLI. L’AZIENDA MI HA DETRATTO PER 6 GIORN DI CERTIFICATO QUASI SEICENTOEURO IN UNICA SOLUZIOE LASCIANDOMI ALLA FINE CON 150 EURO. ASPETTO VOSTRA RISPOSTA GRAZIE

Untitled

per favore mi mandate la risposta via e-mail ho visto che viene solo publicata

Untitled

buongiorno,spero riusciate a risolvere i miei dubbi. Ad ottobre 2013 sono stata convocata in caserma e in poche parole una mia cara amica aveva fatto una denuncia contro ignoti perché riceveva continuamente squilli anonimi ed il mio numero era tra quelli sospettabili in seguito alla richiesta dei tabulati che io non ho potuto vedere . La mia amica è convinta che sia stata io anche se a quanto mi hanno detto i carabinieri neanche lei ha visto i tabulati. Lei la denuncia l’ha presentata ad aprile 2013.E’ possibile che ad oggi non si sappia nulla di questa denuncia? Io sarò informata in qualunque caso. aiutatemi non so cosa fareGrazie Maria

Untitled

buongiorno,spero riusciate a risolvere i miei dubbi. Ad ottobre 2013 sono stata convocata in caserma e in poche parole una mia cara amica aveva fatto una denuncia contro ignoti perché riceveva continuamente squilli anonimi ed il mio numero era tra quelli sospettabili in seguito alla richiesta dei tabulati che io non ho potuto vedere . La mia amica è convinta che sia stata io anche se a quanto mi hanno detto i carabinieri neanche lei ha visto i tabulati. Lei la denuncia l’ha presentata ad aprile 2013.E’ possibile che ad oggi non si sappia nulla di questa denuncia? Io sarò informata in qualunque caso. aiutatemi non so cosa fareGrazie Maria

Consulenza

Buona sera Vorrei cortesemente sapere se ho la possibilità di denunciare la persona che a mia insaputa ha dichiarato che ho lavorato per lui per una periodo di quasi 6 mesi. Mi sono accorta del fatto dallo storico dei rapporti di lavoro,in quel periodo lavoravo da un altro datore di lavoro,dove ho percepito regolarmente la busta paga. Cosa può andare incontro e cosa ne posso ricavare Grazie per il consiglio Saluti Silvia Inviato da iPad

Informazioni

Salve sono separata da due anni ed ho un figlio fino ad un mese fa vivevo a casa con i miei genitori e con mio figlio ora per una serie di divergenze con la mia famiglia ho preso una casa a 50 metri da loro per poter lasciare la possibilitá di non perdere le propie abitudini a mio figlio di sette anni e per questioni economiche in quanto la mia famiglia sostiene le spese di mio figlio perche ho un lavoro che non mi permette di soddisfare al 100% il fabisogno di mio figlio e in oltre il padre si ostina a non voler farmi portare via mio figlio in quanto contrario alla mia nuova relazione sentimentale. Ora il punto e questo siccome non riesco a sostenere le spese dalla casa senza che resto senza nemmeno un centesimo e il comune mi darebbe un sussidio posso spostare la residenza mia e di mio figlio senza incombere a problematiche legali? O cmq senza che nessuno anche il padre di mio figlio si impunti da non lasciarmelo fare. Ci tengo a precisare che comunque non cambierá il domicilio di mio figlio momentaneamente. In regime di separazione consensuale il bambino è affidato ad entrambi i genitori con collocazione dalla madre. Il bambino sta bene a casa con i nonni in quanto viziato e coccolato ecc ed io faccio comuque parte della sua vita quotidiana in quanto lo acconpagno e lo prendo a scuola lo seguo in giro quindi oratori amici catechismo ecc. ….. Quindi posso spostare la residenza mia e di mio figlio a 50 metri da quella attuale?


SERVIZIO DI GRATUITO PATROCINIO INVIARE I QUESITI A: AVVOCATO-GRATIS@LIVE.IT
LE RISPOSTE SONO GRATUITE IN MATERIA CIVILE E PENALE.