info socio s.r.l.

Gentilissimo avvocato ringraziandola anticipatamente per la sua dispnibilità le pongo subito e brevemente il mio problema.Dal 2009 sono amministratore unico di una società s.r.l. con capitale sociale 10.000 euro e un totale di 2 soci al 50% Dopo circa 3/4 mesi il mio socio mi ha detto verbalmente che dalla settimana successiva avrebbe lasciato la società per il semplice motivo che non voleva lavorare anche i giorni di festa e le domeniche.Non si è fatto più vivo ed ora dopo 4 anni mi sta chiedendo dei soldi. La società è ancora aperta pur avendo un bilancio negativo.Ora io vorrei sapere quali sono i miei diritti visto che lui à sparito e io ho portato avanti la baracca lavorando 7 giorni su 7 per 12 ore al giorno e avendo un’ infinità di testimoni che possono confermare il suo comportamento? e quali sono eventualmente i suoi diritti? Vi ringrazio anticipatamenteFabio

I: Affido condiviso

Caro avvocato, Ho una domanda in merito all’affido condiviso di minore. Il mio ex compagno da 3 anni non paga più gli alimenti disposti con decreto dal tribunale dei minorenni. Lui dice che non riesce a trovare lavoro, ma paga le rate della sua macchina. Inoltre non paga le spese per l’istruzione, le spese mediche e nei giorni di visita vengono a prendere il bambino solo  i nonni paterni. Posso richiedere l’affidamento esclusivo dato il suo totale disinteresse per il figlio o non resta che un decreto ingiuntivo pre mancato versamento degli alimenti? Ringrazio per la cortese attenzione. Elena

Untitled

SALVE AVEVO BISOGNO DI UN INFORMAZIONE OGGI AVEVAMO L UDIENZA PER UN PIGNORAMENTO VERSO TERZI ARRIVATI IN TRIBUNALE A MILANO ,CI E STATO DETTO DAL GIUDICE CHE IL CREDITORE NON HA PRESENTATO LA DOCUMENTAZIONE,INFATTI NE IL TERZO SI E PRESENTATO NE IL CREDITORE IL GIUDICE CI HA DETTO CHE CHIUDERA LA COSA E CHE MOLTO PROBABILMENTE IL CREDITORE HA PERSO INTERESSE NEL PIGNORAMENTO DEL 5° ADESSO MI CHIEDO..MI VERRANNO RESTITUITI I QUINTI GIA PIGNORATI SU CIRCA 10 MENSILITA VISTO CHE NON E STATO ISCRITTO ? E SOPRATTUTTO IL CREDITO VANTATO NON VERRAâ

Problema casa in affitto

Abbiamo preso in affitto una casa di campagna dotata di fossa biologica (non ci sono fognature in zona). La casa insiste su un appezzamento di terreno di circa 1000 mq. Lo scarico del pozzo nero, non essendoci terreno a sufficienza, riaffiora e per di piu’ in caso di sovrabbondanza tracima sul terreno del vicino. QUesto ha dichiarato di voler fare un esposto al comune per segnlare il problema. Dato che e’ probabile che un sopralluogo potrebbe portare ad una inagibilita’ dell’immobile, in tal caso cosa potremmo fare? Ci possiamo rivalere, oltre che con l’annullamento del contratto, sui proprietari, che tra le altre cose non ci avevano segnalato questo ed altri problemi dell’immobile? Il contratto e’ un 4+4 e risiediamo qui dal 15 Giugno c.a. Possiamo nel caso venisse tola l’abitabilita’, chiedere un risarcimento danni oppure che ci procurino un’immobile di uguali attributi (superficie e numero stanze, giardino con superficie minima, dato che abbiamo degli animali e la casa la abbiamo afittata proprio per questo motivo)? Aggiungiamo che il giardino era interamente circondato da abeti che fornivano ombra e riparo dal vento, e che, anche qui si tratta come per il pozzo nero di qustione annosa) i vicini hanno imposto la potatura degli stessi, potatura eseguita da una persona non del settore che ha imbruttito oltre a praticamente privarci di ombra e riparo, e che a nostro giudizio tale operazione andava fatta prima di affittare la casa (in queste condizioni ce ne saremmo ben guardati dal prenderla). Grazie C. Catucci

Compravendita immobili

Buongiorno ho fatto un compromesso per l’acquisto di un appartamento nel cui giardino c’è un muro di contenimento (loro così lo chiamano) con appoggiata sopra una tettoia. Ora questo fabbricato chiuso solo su tre lati e di una superficie di circa 7,30metri nn risulta da nessuna parte.ne’ al catasto né sulla piantina. Ora ho chiesto al proprietario di regolarizzare la sua posizione prima del rogito notarile ma questo si rifiuta per nn spendere soldi.ora chiedo: è un mio diritto pretendere la regolarizzazione anche oltre il compromesso?  Soprattutto perché l’immobile si trova in un posto pieno di vincoli…paesaggistici,  storico culturali. ..in cosa incorro se non regolarizza? Sono perseguibile per abusivismo fatto dal precedente proprietario? Posso pretendere il doppio della caparra versata se il proprietario nn regolarizza? Grazie Inviato da Samsung Mobile

lettura risposta

Scusate, vorrei sapere perchè non si possono leggere le risposte senza abbonarsi a qualche idiota servizio telefonico. Ma che razza di servizio offrite!?

rettifica dati catastali

Salve, vorrei un parere legale su un fatto abbastanza increscioso: nel 1990 abbiamo stipulato l’atto di acquisto della casa in cui viviamo presso un notaio deceduto qualche anno fa. Questa primavera, facendo le pratiche per l’istallazione del fotovoltaico, abbiamo scoperto che nell’atto erano riportati dei dati catastali errati. Ci siamo recati dal figlio del notaio deceduto (avvocato) ed abbiamo rintracciato la vecchia pratica con allegati i dati catastali corretti. Questo avvocato ci ha accompagnati da un suo amico notaio (dopo 5 mesi di telefonate e rinvii) per correggere l’errore ed adesso mi dice che devo pagare la parcella del notaio di 1.400. Vorrei sapere se posso fare qualcosa in merito visto che l’errore l’ha commesso il vecchio notaio al quale noi abbiamo regolarmente pagato l’onorario. Attendo con ansia e porgo cordiali saluti, Silvana Strazzera

Rivendicazione di beni coppia non sposata?

Ciao a tutti, 3 anni fa mia madre conobbe questo tizio con il quale ci si mise insieme. La storia è appunto durata 3 anni, quando poche settimane fa la storia si è interrotta anche in maniera piuttosto brusca. Ora, durante la loro convivenza, in cui lui ha abitato con noi, abbiamo quindi unito le nostre spese, ma ora la famiglia di lui rivuole praticamente tutto. Per tutto intendo la macchina, che si sono già presi, in quanto era sua prima di regalarla a mia madre; un divano-letto, il quale a comprarlo fu la madre di lui ma il beneficiario del divano risulta mia madre. Rivuole anche il computer che lui aveva deciso di regalare a noi ragazzi, io e mia sorella, il quale lo sta pagando a rate tutt’ora. Non l’ha mai usato e non lo sa nemmeno accendere. Lui ha un lavoro, la sua famiglia ha 6 macchine, e stanno piuttosto bene con i soldi. In casa nostra non lavora nessuno, mia madre non ha un reddito e nemmeno io che ho 20 anni lavoro. Mia sorella ha 15 anni quindi va ancora a scuola. Lui avrebbe davvero diritto a riavere queste cose, che tra l’altro sono state dei regali? Ci hanno già privato della macchina, e quindi di una possibilità di spostarci anche più in là per poter avere un lavoro, ora vuole anche toglierci un letto in modo che almeno uno di noi non abbia un posto in cui dormire e un computer che non ha mai usato solo per ripicca. Potrebbe davvero riprenderseli? Ah Mia madre e il compagno non erano coppia di fatto, in quanto non avevano redatto un documento notarile. Inoltre lui non figurava nemmeno all’interno del nostro nucleo familiare ne residente in casa nostra.

Chiarimenti

Buongiorno, sono un costruttore edile, nel 2006 ho costruito una palazzina di 6 appartamenti, solo a luglio 2014 mi viene comunicato a voce da un solo acquirente che sulle terrazze esterne ci sono le piastrelle che picchiandoci sopra suonano a vuoto ( preciso che la posa delle piastrelle non l’ho effettuata io ma la ditta che ha fornito la piastrella). E ad oggi si sono fatti sentire anche altri due acquirenti sempre x lo stresso motivo. Come mi devo comportare? Per quanti anni e’ coperta da garanzia? Devo rispondere io come impresa o chi ha P osato le piastrelle? Grazie Inviato da iPad

domanda

Buongiorno, vorrei sapere se una persona associa ad una foto offensiva il mio cognome sulla bacheca di Facebook se posso denunciarla per diffamazione e chiedere i danni. Grazie


SERVIZIO DI GRATUITO PATROCINIO INVIARE I QUESITI A: AVVOCATO-GRATIS@LIVE.IT
LE RISPOSTE SONO GRATUITE IN MATERIA CIVILE E PENALE.